lunedì 15 aprile 2013

Scatti di Scienze 2013

Anche questo anno l'Istituto Sacchetti partecipa a Scatti di Scienze.
 Ecco le foto selezionate delle ragazze che presenteranno il loro lavori a Milano il 18 aprile 2013 con l'ausilio della Prof. Barbara Finato.


~ Scatti di scienza: la bellezza di un'immagine ~

 
Titolo della fotografia o del video:
Ape
Autore/i:
Cristina Baldacci
Classe, sezione:
3F
Scuola:
Scuola secondaria di primo grado “G.Rodari”, San Miniato Basso, PI
Insegnante/i di riferimento:
Prof.ssa Barbara Finato
Raccontaci la tua fotografia:
La prima Domenica di Marzo stavo facendo delle foto ad un manichino, e alle ombre che proiettava nell’arco di una giornata. Così, emntre lasciavo trascorrere un intervallo di tempo di circa qualche ora fra una foto e l’altra, mi sono avventurata nell’orto dietro casa. Era una delle prime belle giornate di sole. L’aria era tiepida e le prime api iniziavano già a svolazzare in mezzo alle margherite e ai fiori di camomilla.
Ho deciso di fotografarle! Non è stato facile, perché sembravano talmente euforiche che non stavano mai ferme! Ma dopo vari tentativi, sono riuscita a racimolare qualche bello scatto.
Ho scattato le foto in modalità Supermacro, poi ho ritagliato le foto, eliminando i particolari che potevano deviare l’attenzione dalle foto.
Queste prime api hanno già iniziato a impollinare: infatti, nella foto, si può vedere che l’ape ha una zampa sporca di polline.
Mi è piaciuto dare “la caccia” alle api: non le avevo mai fotografate, visto che da piccola mi facevano paura…
Dati tecnici della fotografia
Macchina Fotografica Fuji Pinepix
Impostazione Supermacro (fino a 2 cm)
San Miniato Basso, Domenica 3 Marzo 2013
 
 

Titolo della fotografia o del video: Uno sguardo all'orizzonte
Autore/i: Giulia Crecchi
(Nome, cognome)
Classe, sezione:
3F
Scuola: Istituto F.Sacchetti
Insegnante/i di riferimento: Prof.ssa Barbara Finato
(Nome, cognome, e-mail, telefono opzionale)
Facendo una passeggiata sulla Terrazza Mascagni di Livorno ho deciso di scattare alcune foto. Era mattina, una bella giornata di fine estate, anche se in cielo si vedevano molte nuvole.
Inizialmente non avevo pensato di utilizzare questa foto per scatti di scienza. Quando l'ho scattata ero alla ricerca di un paesaggio un po' particolare.
Osservando direttamente l'ambiente e successivamente la foto ho notato però la precisa prospettiva del pavimento.
La prospettiva è quel fenomeno ottico che ci permette di vedere gli oggetti rimpicciolirsi a mano a mano che la loro distanza dal nostro occhio aumenta.
Le mattonelle della terrazza appaiono via via sempre più rimpicciolite, fino a quando sembrano trasformarsi in sottili fasci bianchi e neri.
Al momento dello scatto ho deciso di chiudere il diaframma così da avere una maggiore profondità di campo.
Dati tecnici della fotografia (opzionale):
Foto scattata il  30-08-12 a Livorno (Terrazza Mascagni)  con una macchina fotografia Nikon P500.
 
 

Titolo della fotografia o del video: Gocce d'acqua su un CD
Autore/i: Giulia Crecchi
(Nome, cognome)
Classe, sezione:
3F
Scuola: Istituto F.Sacchetti
Insegnante/i di riferimento: Prof.ssa Barbara Finato
 Raccontaci la tua fotografia:
(descrizione scientifica, contesto in cui è stata scattata, … )
Era tardo pomeriggio quando mi è venuta voglia di scattare alcuna foto utilizzando l'acqua e i colori come tema.
Il soggetto della foto è la superficie di un Cd illuminata dal sule, sulla quale avevo spruzzato dell'acqua. Questa si è disposta in piccole gocce circolari a causa delle forze di adesione e coesione.
I colori rosso, blu e verde, che vediamo sulla superficie del Cd e sulle gocce sono i tre colori primari della luce.
Il cd infatti, a causa di microscopiche incisioni si comporta come un reticolo di diffrazione. Sulla sua superficie appaiono così questi colori, che cambiano a seconda dell'inclinazione del Cd rispetto alla luce.
Nelle gocce invece i colori appaiono al contrario rispetto alla loro disposizione sulla superficie del Cd.
Osserviamo quindi un fenomeno di rifrazione.
Dati tecnici della fotografia (opzionale):
Foto scattata il 27-08-12 a San Miniato Basso con una macchina fotografia Nikon P500.
 

Autore/i: AZZURRA TURRISI
(Nome, cognome)
ORO COLATO
Classe, sezione:
3F
Scuola:
 IC SACCHETTI – SCUOLA MEDIA RODARI
Insegnante/i di riferimento:
(Nome, cognome, e-mail, telefono opzionale)
PROF FINATO BARBARA
Raccontaci la tua fotografia:
(descrizione scientifica, contesto in cui è stata scattata, … )
:  L’elemento presente nella foto è caramello. Avevo appena finito di farlo e volevo fargli una foto, senza alcun fine. Dopo averla scattata mi sono accorta che forse qualcosa di scienza dentro potevo ricavarcela, o che comunque era abbastanza interessante come foto.
Dati tecnici della fotografia (opzionale):
(questioni tecniche varie, data e luogo)
Nikon Coolpix P510
SAN MINIATO , FEBBRAIO 2013
 
Titolo della fotografia o del video:  Riflessione su CD
Autore/i: Giulia Crecchi
(Nome, cognome)
Classe, sezione:
3F
Scuola: Istituto F.Sacchetti
Insegnante/i di riferimento: Prof.ssa Barbara Finato
(Nome, cognome, e-mail, telefono opzionale)
Raccontaci la tua fotografia:
(descrizione scientifica, contesto in cui è stata scattata, … )
Stavo provando a scattare foto utilizzando un Cd e dell'acqua quando è arrivato mio fratello chiedendomi che cosa stessi facendo.
In quel momento ho notato che la sua immagine appariva riflessa nel CD.
Il Cd grazie ad un particolare rivestimento, illuminato dalla luce ha permesso all'oggeto di riflettersi come con un normale specchio.
Nella riflessione il raggio incidente e quello riflesso giacciono sullo stesso piano e hanno la stessa ampiezza.
Dati tecnici della fotografia (opzionale):
Foto scattata il 27-08-12 a San Miniato Basso con una macchina fotografia Nikon P500.

venerdì 12 aprile 2013

Terza edizione dei Giochi delle Scienze Sperimentali organizzati dall’ANISN


Importante manifestazione alla scuola media Rodari dell' IC Sacchetti di San Miniato.

La scuola ospita la terza edizione dei Giochi delle Scienze Sperimentali organizzati dallANISN, Associazione Nazionale Scienze Naturali , per gli alunni delle classi terze delle scuole secondarie di 1° grado.



L attività prevede tre fasi: una fase di istituto , una fase regionale-  a cui partecipano i primi  classificati di ciascuna scuola alla fase di istituto- e quindi una fase nazionale.

I quesiti richiedono capacità di concentrazione, rielaborazione, l' applicazione di conoscenze di matematica, analisi.

E' consuetudine che la prova regionale venga svolta nella scuola che l anno precedente ha vinto questa fase: lo scorso anno lalunno Benvenuti non soltanto ha vinto la regionale ma si è classificato primo alla prova nazionale!


Il 12 aprile la scuola media Rodari ospita gli alunni di 11 scuole toscane e una  di La Spezia.

A rappresentare l' IC Sacchetti sono gli alunni della classe 3F : Cristina Baldacci, Giulia Crecchi,  Andrea D'Agosta e Francesca Spinelli .

Gli insegnanti e gli alunni sono accolti  dalla referente prof Barbara Finato e dai rappresentanti dellIstituto.

Le attività sono state coordinate dalla referente regionale ANISN Catia Pardini

Il valore di questa manifestazione è condensato nelle parole degli alunni :

" sicuramente ricorderò l ansia che mi ha accompagnato. Non so se passerò ma ci provo..."

" quest' esperienza mi è servita per mettermi in gioco. Sono felice per ciò che ho realizzato fino ad ora."

" adoro mettermi alla prova. In qualsiasi cosa. E un modo per conoscermi meglio, testare i miei limiti e migliorarmi. Le sfide mi attirano, i giochi di scienze spingono a pensare, ragionare, ad organizzare la mente . Sto inoltre imparando cos’è la competizione sana, appassionante che ti fa mettere alla prova "

" i giochi mi piacciono perché mi divertono e mi impegnerò anche nella fase regionale"

Al termine della prova,  prima di riprendere il viaggio verso la propria città , ai ragazzi e ai docenti sarà offerto uno spuntino dalla sezione Soci Valdarno Inferiore -Unicoop.Firenze

venerdì 5 aprile 2013

ATUTTALIM

Il collega Giosuè Verde ha costruito una splendida piattaforma didattica per docenti di scuola primaria che dispongono di una LIM nella loro aula.
Non è importante nè la tipologia di lavagna digitale, nè il software specifico installato, in quanto i tantissimi giochi didattici presenti in www.atuttalim.it sono tutti in flash (sperando che questo standard non scompaia a breve o che il passaggio completo al formato html5 per la creazione di contenuti interattivi e dinamici avvenga in maniera indolore...).

Rimarrete innanzitutto piacevolmente colpiti da un'interfaccia semplice e gradevole e da una archiviazione delle proposte didattiche molto intuitiva a tale da consentire di trovare con facilità i contenuti che possono interessare.
Trovate infatti i giochi didattici suddivisi per discipline: italiano, matematica, logica, storia, scienze, geografia, inglese ed altro ancora.
Potete anche verificare come per ogni classe di scuola primaria è possibile trovare attività utilizzabili.
Vi consiglio di visitare frequentemente A tutta LIM perchè Giosuè promette di inserire mensilmente nuovi giochi didattici.