Progetti didattici scuole

Progetto Animazione alla Lettura
La Scuola dell'infanzia di San Miniato Alto ci invia  un filmato  che documenta un progetto di animazione alla lettura fatto con i bambini di 4 anni .
Potete scaricarlo e visionarlo da qui:


--------------------------------

Storia di una gocciolina d'acqua

La Scuola dell'Infanzia della Scala, con i bambini di 5 anni, ha affrontato  il ciclo dell'acqua. Insieme hanno ricostruito la storia con questa presentazione. 
A febbraio-marzo parteciperanno anche al progetto "Adotta un esperimento" con l'Istituto Cattaneo, che gli farà vedere in laboratorio alcuni esperimenti con l'acqua e alla giornata della Sperimentalfesta.
Lo potete scaricare da qui:


------------------------------------

Le regole del vivere in comunità

Le colleghe della Scuola dell' infanzia  di San Miniato, sez.A, hanno realizzato questo bel lavoro sulle regole del vivere in comunità (famiglia, scuola, società), come recita la loro Programmazione Didattica di quest'anno.

 Le attività si sono indirizzate all' interiorizzazione non solo delle regole ma anche del perchè e del come nascono.
 Ecco perchè insieme ai bambini sono stati "affrontati" alcuni articoli della costituzione, in special modo quelli più vicini al loro sentire.

 Educazione alla cittadinanza in quanto non è mai troppo presto  per conoscere i concetti di diritto, dovere, libertà e uguaglianza.
I bambini, dopo la conversazione sull' articolo della costituzione prescelto, hanno rielaborato graficamente l' esperienza.


 Dal diritto al nome, all' assistenza sanitaria è scaturita la conversazione su documenti come la carta d' identità e il tesserino sanitario che i bambini hanno riprodotto; è emersa pertanto l' importanza degli uffici comunali.





 La figura del Sindaco, le sue funzioni hanno poi fatto scaturire la naturale curiosità dei bambini che ha portato alla conclusione del percorso con la visita al palazzo comunale per la conoscenza del Sindaco.

I bambini hanno preparato la loro bandierina Italiana e sono state fatte conversazioni sia sullo stemma del comune che sulle modalità della visita .
Al ritorno a scuola ciascun bambino ha preparato la propria fascia da sindaco e ha rielaborato graficamente l' esperienza.

Qui l'articolo apparso sul Web

 
San Miniato 24/11/2010
I bambini della scuola dell’infanzia accolti in municipio
Regalato al sindaco Gabbanini un libretto originale di 26 pagine realizzato dalla sezione A 
Nei giorni scorsi i bambini della scuola dell’infanzia di San Miniato sono stati accolti in Palazzo Comunale. La richiesta è stata avanzata dalle insegnati perché il programma didattico di quest’anno è incentrato sulle regole, i diritti e le funzioni del primo cittadino.
I bimbi, della sezione A, si sono presentati con tanto di bandierina italiana e con alcune richieste raccolte in un elaborato di 26 pagine, disegnato e firmato da ciascuno di loro, che poi hanno donato al Sindaco.

La classe, accompagnata dalle insegnanti Laura Ciaponi e Simona Brotini, è stata ricevuta nella Sala del Consiglio dal Sindaco Vittorio Gabbanini.

“Sono felice di ospitarvi, ha detto Gabbanini, e prenderò in seria considerazione le vostre proposte per rendere la scuola ancora più accogliente. E’ per me motivo di orgoglio constatare che a scuola si insegna il senso civico e il rispetto delle leggi e apprezzo il fatto che le richieste dei bambini testimoniano ormai una attenzione diffusa all’ambiente e alla qualità della vita in città, nell’ottica di una responsabilità comune da parte di amministrazione e cittadini, compreso i più piccoli ”.
I bambini hanno visitato anche l’ufficio anagrafe e descritto la loro visita come piacevole e divertente.

Complimenti!

Fonte: Comune di San Miniato - Ufficio Stampa

---------------------------------------------------------------------------------------------

Progetto per la realizzazione di orti scolastici (School Gardens).


Nel lontano 2005-2006, il nostro istituto fu scelto per la sperimentazione su gli Orti Scolastici, in collaborazione con Slow Food e la Regione Toscana.
La scuola prescelta, per la presenza di un ampio giardino, fu la Don Milani. All'epoca furono coinvolte solo le classi quinte e realizzai questo pps con relativo cd e copertina, che potete scaricare qui:
Di seguito il progetto originale.
Da allora il nostro istituto ha proseguito nella realizzazione degli orti a scuola.
Progetto per la realizzazione di orti scolastici (School Gardens).Si prevede di progettare e di sostenere un “orto didattico” (almeno in un Istituto per ogni provincia) che sia integrato con il programma di educazione alimentare e il piano di studi della scuola. Nell’orto gli studenti saranno coinvolti in tutti gli aspetti della coltivazione, con particolare attenzione ai prodotti tradizionali e tipici della nostra regione, in stretto rapporto con i produttori agricoli. L’obiettivo è quello di avvicinare gli studenti alla conoscenza dell’agricoltura e dei suoi prodotti, di favorire la trasmissione dei saperi tra le generazioni e di promuovere il consumo dei prodotti di qualità a tavola e nelle mense scolastiche. Nella selezione del campione sperimentale si terrà conto della necessità che negli istituti dove verranno realizzati gli orti scolastici sia presente la mensa, e che i docenti abbiano svolto corsi di aggiornamento sull’educazione alimentare. La sperimentazione proposta vuole infatti porre le basi per la qualificazione della ristorazione scolastica con attenzione particolare ai prodotti del territorio (compreso quelli che gli studenti hanno fatto crescere nell’orto) come indicato dalla legislazione regionale in materia di ristorazione collettiva.

---------------------------------------------------------------------------------------------

Uno sguardo al territorio

Propongo alcuni lavori del passato che possono essere utili in ambito scientifico e tecnologico, realizzati qualche anno fa con una mia classe alla Scuola Primaria Don Milani.
Ecco le schede tecniche ed il collegamento per scaricare il pps:

PROCESSO   CONCIARIO

  CONCIA   AL   VEGETALE”
scaricalo qui: CONCERIA

1.  conservazione  delle   pelli  grezze,  utilizzando  sale ( per  non  farle  marcire )
 FASE  DI  RIVIERA
2.  Rinverdimento :  per  togliere  il  sale e inspessirle


3.Calcinaio:( prodotti  utilizzati  calce  e solfuro di  sodio): 

ACQUA ( durata  un  giorno )
4. Scarnatura: per togliere il grasso e la carne della pelle

5. Spaccatura : divisione nello spessore tra fiore
( parte esterna più pregiata) e crosta (parte interna meno
pregiata )
6.Decalcinazione o purga :(prodotti utilizzati sali per eliminare la calce e i solfuri      acqua.
          RIFIUTI riutilizzati per fare fertilizzanti e saponi.
per  togliere i peli e preparare  la  pelle per la concia.
 ( durata  un  giorno )           ACQUA
7.Pikel:per abbassare il P.H per far sgonfiare la pelle e prepararla per la concia           acqua
8.Concia: (prodotti utilizzati tannino: sostanza estratta da alcuni alberi come castagno ,mimosa e  quebracho) per rendere la pelle imputrescibile (durata un giorno)     acqua.

FASE DI CONCIA


9.Pressatura e rasatura : la prima macchina spreme tutta l’acqua dalla pelle , la seconda rende la pelle di spessore uguale attraverso dei rulli muniti di lamine.
10.Riconcia ,tintura e ingrasso la prima serve per  rimettere
un po’ di tannino perso dalla pelle nelle fasi precedenti; la seconda serve per tingere la pelle in botte di vari colori
      acqua.
La terza serve per rendere la pelle morbida con oli e grassi animali.
11. Messa a vento : prima asciugatura delle pelli .

FASE DI RIFINIZIONE

12. Asciugatura :per  asciugare le pelli in una stanza riscaldata.
(con spruzzo o con tampone)          aria e acqua.
13. Spruzzatura: per tingere, lucidare, proteggere la pelle 

14.Misurazione e imballaggio.
---------------------------------------------------------------------------------------------

IMPIANTO  DEPURAZIONE   CUOIODEPUR


 scaricalo qui: CUOIODEPUR

  ACQUE DI SCARICO  INDUSTRIALI(n 5000/ 6000 mq / giorno ) + acque di scarico CIVILI( N4000 mq/ giorno )

GRIGLIATURA(per  eliminare  i  pezzi  grossolani  esempio: foglie, pezzi  di  pelle, ecc….)

DISSABBIATURA ( per eliminare sabbia e terra)  

SEDIMENTAZIONE (per raccogliere sul fondo della vasca i solidi sospesi )

TRATTAMENTO BIOLOGICO(per eliminare le sostanze biodegradabili attraverso l’uso di batteri che degradano le sostanze in presenza di ossigeno.)

SEDIMENTAZIONE (acqua ferma per eliminare e far andare sul fondo il fango.)
FANGO PRESSATO ESSICCATO USATO COME PRODOTTO PER L’AGRICOLTURA
TRATTAMENTI- CHIMICO-FISICI (per eliminare le sostanze chimiche  ancora presenti nell’acqua)
Per eliminare i cattivi odori prodotti da alcune fasi della lavorazione, le vasche vengono coperte e l’aria viene portata in torri di abbattimento  dove viene lavata con una pioggia di prodotti dopo l’area fuoriesce dal camino.

 FS. LIZ

---------------------------------------------------------------------------------------------

Le stagioni attraverso i sensi: Autunno ed Inverno

Le insegnanti della scuola Primaria Leonardo da Vinci, a San Miniato, propongono un lavoro svolto lo scorso anno con una classe Prima sulle stagioni attraverso i sensi: Autunno ed Inverno.
Potete scaricarlo da qui:





Ottimo lavoro!

 

---------------------------------------------------------------------------------------------

 

L'Orologio della Settimana




Nuovo lavoro della Scuola Materna della Scala sui giorni della settimana!

Potete scaricarlo da qui:


Brave maestre!

 

---------------------------------------------------------------------------------------------

 

FANTASTORIE


Le insegnanti della Scuola Materna di San Miniato Basso,
 (sez. E ed F), hanno prodotto questo delizioso lavoro intitolato "Fantastorie", con storie e disegni prodotti dai bambini. Potete visionarlo e scaricarlo da qui.


Complimenti per il risultato raggiunto!


---------------------------------------------------------------------------------------------



La Scuola dell'Infanzia della Scala presenta un nuovo lavoro sul tema dell'Autunno.
Brave le insegnanti che hanno saputo creare un piccola magia con i colori autunnali, corredata da una piacevole musica.

Potete scaricare il pps da qui:

Qui la musica:

--------------------------------------------------------------------------------------------

La Scuola dell'Infanzia de La Scala ha realizzato questo semplice ma utile librettino informativo ad uso e consumo dei genitori.

Scaricabile da qui:

-------------------------------------------------------------------------------------------- 

"Scuola in Fattoria" Scuola Materna La Scala

"Scuola in fattoria........... imparo dalla natura"

progetto promosso dall' Associazione Giovani Imprenditori Agricoli di Pisain collaborazione con la Fondazione Cassa di Risparmio di San Miniato

Il progetto ha lo scopo di educare al rispetto dell'ambiente, all'apprendimento delle tecniche agricole e alla conoscenza delle tradizioni legate alla coltura contadina e alle tipicità locali.


Il percorso educativo prevede visite alle fattorie incontri nel plesso con personale qualificato.
tempi:da novembre a maggio

I bambini della Scuola dell'Infanzia di La Scala partecipano a questo progetto con percorsi diversi per le sezioni di 3 anni e 4/5 anni.

OBBIETTIVI:

scoprire la campagna e l'agricoltura

conoscere gli animali e le piante

rafforzare il senso di appartenenza ad una comunità locale

osservare la trasformazione degli alimenti

scoprire i cambiamenti dell'ambiente e la loro ciclicità

collocare nel tempo e nello spazio un evento osservato

manipolare, piantare, prendersi cura ecc... secondo un progetto stabilito



Visita alla fattoria Cupelli di San Miniato




Nel mese di novembre siamo stati a visitare la fattoria Cupelli.

Appena scesi dal pulmino ognuno di noi ha riempito un sacchetto

di carta con chicchi di grano che poi abbiamo portato a scuola.

Lì vicino un trattore percorreva un campo lanciando i semini di grano






che si infilavano nelle buchette del terreno, questo avveniva in modo abbastanza

veloce perchè i chicchi non dovevano essere ammucchiati ma tutti sparsi.
Questa è la semina!





Poi siamo andati a vedere dove stanno gli attrezzi

del contadino e proseguendo per la campagna






abbiamo visto i filari di viti ormai senza uva,

perchè il periodo della vendemmia è già passato

ed un signore che tagliava i rami più secchi.


Continuando per la stradina sterrata siamo arrivati fino alla carciofaia

dove nasce il carciofo samminiatese.

Questo carciofo, ci hanno spiegato, è tipico della nostra zona

e può arrivare anche al peso di kg 1,5 per carciofo-mamma.


Abbiamo proseguito ancora un po' fino ad arrivare ad un campo dove era stato seminato

il grano da alcuni giorni ed abbiamo scavato con le mani per trovare i germogli.

Abbiamo anche visto le zolle di terra!




Anche a scuola abbiamo seminato il grano





Francesca Cupelli ci ha portato a scuola l'occorrente per seminare: la terra

e i vasini di paglia, mentre i chicchi di grano li avevamo presi alla fattoria

Abbiamo riempito con la terra i vasini di paglia poi ci abbiamo messo dentro
pochi chicchi di grano e li abbiamo ricoperti con un po' di terra.
Abbiamo sistemato tutti i nostri vasi dentro due ceste e messi fuori dalla
classe in giardino.



Ogni giorno dobbiamo controllare che la terra non sia troppo secca e dobbiamo darle un po' d'acqua.

Per qualche giorno non è successo nulla e poi piano piano abbiamo visto spuntare delle piccole piantine di colore verde chiaro.




Abbiamo aspettato altri giorni prima che le piantine diventassero più alte

e più forti fino a che non potevano più stare dentro il vasino perchè
era diventato troppo stretto per loro.




Allora Francesca è tornata a scuola, ha preso un vaso più grande dove ha mescolato alla terra del concime e ha rimesso nel terreno le piantine con il loro vaso.
Ora dobbiamo aspettare ancora del tempo per vedere che cosa succede
però tutti speriamo di veder spuntare le spighe di grano!

Nessun commento:

Posta un commento